Il 6 Nazioni non sta
facendo sentire i suoi strascichi solo in campo, ma anche nel World Rugby
Ranking, ossia la classifica mondiale che mette in fila tutte le nazionali in
base ai risultati. Per l’Italia le notizie non sono positive, visto lo scarso
rendimento che sta contraddistinguendo la squadra di Franco Smith. Gli azzurri
hanno fin qui rimediato tre sonore batoste in altrettante gare contro Francia, Irlanda
e Inghilterra e sono purtroppo in lizza per il cucchiaio di legno e il whitewash.
A peggiorare il tutto c’è anche la classifica mondiale che vede l’ItalRugby
sprofondare in 15ª posizione alle spalle delle Samoa, perdendo così un
ulteriore posto in graduatoria.

A guidare il World Rugby
Ranking restano Sudafrica e Nuova Zelanda che possono contare su un bel
vantaggio sulle inseguitrici. Gli sconquassi arrivano alle loro spalle, perché
la vittoria del Galles sugli acerrimi rivali dell’Inghilterra non ha avuto
effetti solo sulle due compagini britanniche, ma ha chiamato in causa anche la
Francia.

I transalpini si sono
infatti avvantaggiati del ko dei Leoni della Regina, issandosi al terzo posto
con un margine di pochi centesimi di punto. L’Inghilterra è così scesa in
quarta posizione, ma è ora incalzata dal Galles, che in un sol colpo è riuscito
a scalare due posizioni, issandosi in quinta piazza davanti ad Australia e
Irlanda.

Il Galles sembra la
squadra più in forma del 6 Nazioni, ha già ottenuto la Triple Crown, avendo
battuto tutte le altre britanniche e punta decisa alla conquista del torneo che
le permetterebbe di tornare prima in solitaria per numero totale di 6 Nazioni
vinte: 40 contro le 39 dell’Inghilterra.