Nella lotta d’alta classifica che sta caratterizzando la Serie B, il match più interessante in programma stasera è senza dubbio quello che vede contrapposte Salernitana e Spal. Allo stadio Arechi, dalle 19.00, in campo due squadre costruite per la scalata in massima serie, due squadre che possono fare affidamento su giocatori – soprattutto attaccanti – di assoluto spessore ma che nel complesso stanno conoscendo un periodo di flessione. 

La Salernitana, che ha conquistato cinque pareggi e appena una vittoria nelle ultime gare, è chiamata a vincere per riprendere contatto con l’accoppiata di testa. Anche contro i ferraresi, mister Castori farà affidamento su un Gennaro Tutino in grande spolvero: l’attaccante di proprietà del Napoli ha realizzato 10 gol in stagione, quattro nelle ultime cinque gare. Numeri che mostrano quanto sia fondamentale il classe ‘96 nell’economia del gioco della Salernitana, che anche quest’oggi si schiererà con il classico 3-5-2 nel segno dell’ex Roma Norbert Gyomber in difesa e di una linea mediana guidata da Coulibaly e Di Tacchio. 

Se i campani sono apparsi in crescita nonostante la “pareggite”, la Spal sta vivendo invece settimane caratterizzate da frequenti prestazioni non all’altezza. Il 4-1 casalingo subito contro la Reggina e una vittoria che manca addirittura dal 18 gennaio sono campanelli d’allarme che non possono fare dormire sonni tranquilli alla compagine ferrarese. 

L’obiettivo in casa Spal è dunque tornare a fare risultato, per non allontanarsi troppo dal quarto posto. Le speranze sono poste nella vena realizzativa di Paloschi, a quota 7 gol in questa Serie B al pari del trequartista Valoti. Nel 4-3-1-2 proposto da Mister Pasquale Marino, occhio ad altri elementi con grande esperienza in Serie A come Di Francesco, Mora e Strefezza.