I progressi mostrati dalla Ferrari in questo primo scorcio di Mondiale 2021 di Formula 1 sono incoraggianti. Certo, al Cavallino manca ancora un po’ di potenza nella power unit per potersi candidare alla vittoria di un gran premio, che manca ormai dal 2019, gp di Singapore, ma la competitività della Ferrari sta crescendo di gara in gara e l’alchimia tra Charles Leclerc e Carlos Sainz sta permettendo alla scuderia di procedere con molta maggior velocità allo sviluppo della monoposto. Che nel giro di qualche gran premio la Ferrari possa effettivamente ritornare in corsa per un posto sul podio è ormai condiviso da tutti nel circus, ma c’è chi si spinge addirittura oltre come Ross Brawn, ex dt della scuderia italiana ai tempi dei tronfi con Michael Schumacher, che addirittura pronostica che “alla Ferrari manca davvero poco per essere alla pari con Red Bull e Mercedes”. 

Sembra una previsione azzardata, ma Brawn, che ha decenni di esperienza nel mondo della formula 1, argomenta la sua tesi con dovizia di particolari. “Non c’è dubbio che la SF21 è una vettura significativamente migliore di quella dell’anno scorso – ha dichiarato sul sito ufficiale della Formula 1 –  e che Leclerc sta ottenendo il 100% dalla macchina ogni volta che la guida. Questo è abbastanza notevole, visto come hanno finito il 2020. La squadra sta operando a livelli molto alti e ha un pacchetto competitivo su circuiti diversi tra loro. In pista, la macchina sembra buona: si ha la sensazione che meriti di essere dove si trova. C’è anche una grande alchimia tra Leclerc e Sainz in questo momento e non credo che si possano sottovalutare i vantaggi di questo. La cooperazione e la positività dei loro due piloti li sta aiutando a progredire. E non c’è dubbio che quando la coppia avra’ la macchina giusta, entrambi otterranno delle vittorie”. La Formula 1 questo week end non scenderà in pista. La ripartenza è fissata domenica 23 maggio, giorno del gran premio di Monaco, quinta tappa del calendario 2021 della Formula 1.