Le squadre favorite sono Francia, Germania, Italia, Belgio, Spagna, Inghilterra e Portogallo. “Secondo me sono tutte allo stesso livello”. E sui calciatori pochi dubbi: la vecchia guardia sarà ancora protagonista, a cominciare da Cristiano Ronaldo. José Mourinho fa le carte a Euro2020 in una intervista al Times e lo fa alla sua maniera: senza filtri. 

“Ronaldo? Lui – racconta Mourinho nell’intervista concessa al Times – si pone un obiettivo e fa di tutto per arrivarci. Ad esempio in questo momento vuole batter il record di Ali Daei. Lui è a quota 109, Cristiano a 104. Non lascerà la nazionale prima di avere conquistato il primato. È fatto così. Ho il massimo rispetto per lui, ma non solo per lui. Anche per gente come Ibrahimovic oppure uno come Pandev. È stato mio giocatore quando vincemmo il Triplete dieci anni fa, adesso va a fare l’Europeo a 38 anni”. 

News.winbet.it vi offrirà tutte le notizie in tempo reale sulla Roma e gli aggiornamenti in tempo reale sulla Serie A. Collegandovi al sito troverete le ultime novità, statistiche, notizie, notizie di calciomercato e aggiornamenti in tempo reale sulla squadra.   

Con la sua Roma che gradualmente prende forma ed il problema degli esuberi da gestire al meglio, visto che con l’arrivo dello Special One anche chi non ha praticamente mai giocato la scorsa stagione prima di accettare una nuova destinazione vuole farsi valutare da uno dei tecnici più vincenti della storia del calcio moderno. Mou fissa alcuni principi che pretende siano seguiti da tutti nella Roma: “È facile quando i giocatori, la società e lo staff condividono i tuoi valori – ha spiegato Mourinho – è importantissimo. La voglia di vincere è nel mio dna. Io non ho mai conosciuto una persona che ha più voglia di vincere e più passione di me. Sono fatto così. Io non ho bisogno di vincere un altro trofeo per dimostrare il mio valore. Si va avanti per passione, per fame, per voglia”.