Dopo Sinner e Musetti, toccherà a Matteo Berrettini provare a scalfire uno dei giocatori più forti del mondo. Oggi il romano sarà infatti impegnato nei quarti di finale del Roland Garros contro Novak Djokovic. Il match è in programma alle 20:00 sul centrale del Philippe-Chatrier. Berrettini è l’ultimo italiano rimasto in gara in un Roland Garros che a suo modo entrerà comunque nella storia del nostro tennis, dal momento che mai avevamo avuto tre rappresentanti agli ottavi di finale. La sfida odierna appare un ostacolo insormontabile per Berrettini, che fin qui ha dovuto vedersela con avversari davvero molto comodi, contro cui comunque si è destreggiato molto bene. Il forfait di Federer lo ha privato della rivincita di Wimbledon quando fu annichilito dal maestro svizzero, ma oggi potrà comunque testare la forza e la classe del numero 1 al mondo. Tra i due c’è solo un precedente, risalente alle Finals del 2019 quando il serbo triturò il romano per 6-2 6-1.

L’altro quarto di finale è oramai un classico del tennis contemporaneo, ossia Rafa Nadal contro Diego Schwartzman. È la 12ª volta che i due si incontrano (la terza al Roland Garros) e l’argentino è riuscito a rompere l’egemonia dello spagnolo solo un anno fa, quando vinse in due set a Roma. Per il resto tutte vittorie del maiorchino che è il candidato principale alla vittoria del 14° Ronald Garros della carriera. Nadal appare in ottima forma, mentre Schwartzman solo di recente è tornato quel tennista ficcante e rapido, dopo un periodo piuttosto deludente.

In semifinale ci sono invece già arrivati Zverev che ha schiantato Davidovich Fokina ha cui ha lasciato appena 6 game e Tsitsipas che ha vinto in tre set il match clou di ieri contro Medvedev.