Steven Gerrard e il suo Glasgow Rangers vogliono continuare a stupire. Gli scozzesi sono di scena questa sera contro l’ostico Slavia Praga, per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Dopo l’1-1 di settimana scorsa in terra ceca, si sfidano nuovamente due squadre che hanno letteralmente stracciato i rispettivi campionati e che adesso vogliono continuare a recitare il ruolo di outsider della manifestazione continentale.

Per il match di questa sera dell’Ibrox Stadium, gli scozzesi devono fare a meno ancora una volta dell’elemento chiave e capitano James Tavernier, autore di 11 reti in stagione nonostante di mestiere faccia il difensore. Recuperato l’altro terzino Balogun, mentre risultano ancora tra gli assenti il croato Katic e il centrocampista Ryan Jack. Saranno invece della partita il goleador di coppa Alfredo Morelos (finito nel mirino di squadre di Premier League) e il centrocampista tutta tecnica Steven Davis. Occhio, poi, ad altri due difensori con il vizio del gol come l’esterno Barisic (3 reti per lui in Europa League) e lo svedese ex Bologna Filip Helander, autore del gol scozzese all’andata.

Tante assenze, ma quasi tutte tra le seconde linee, per uno Slavia Praga che si affida alla classe di Nicolae Stanciu: il rumeno è in un momento d’oro, come dimostrano lo straordinario gol dell’andata (dribbling e bomba da fuori area con palla all’incrocio dei pali) e la doppietta nell’ultima di campionato contro il Mlada Boleslav. Per eliminare la seconda squadra britannica consecutiva dopo il Leicester, lo Slavia punta tutto sul centravanti Jan Kuchta e sugli attaccanti esterni Peter Olayinka e Abdallah Sima (per quest’ultimo sono 4 le reti in Europa League). A guidare la difesa l’esperto Ondrej Kudela.