In crisi di prestazioni e risultati, la Honda confida nel ritorno di Marc Marquez per tornare ad essere consecutiva. Un dato su tutti: la scuderia che ha dominato la Moto GP fino a quando c’era in sella il campione spagnolo, è ultima nella classifica 2021 della Moto GP. Una involuzione senza fine che, sperano ad Asaka, sede della Honda, potrà finire presto, con il rientro in pista di Marc Marquez. 

Dopo aver saltato il doppio Gran Premio a Losail su consiglio dei medici, che gli avevano suggerito di non forzare il rientro, Marquez sembra ormai pronto. La visita medica decisiva ci svolgerà il 12 aprile, proprio alla vigilia della terza tappa stagionale, il Gran Premio di Portogallo, che si svolgerà sul circuito di Portimao. Il programma del Gran Premio di Portimao sarà come di consueto spalmato su tre giornate, da venerdì 16 aprile a domenica 18 aprile. Potrebbe essere il week end che sancirà il ritorno ufficiale del sei volte campione del Mondo di Moto Gp alle gare ufficiali. 

“Non torniamo a casa nella posizione migliore. Ma questa gara non è mai facile per noi, lo sappiamo e la supereremo – ha spiegato il Team Manager di Honda Repsol, Alberto Puig – e torniamo in Europa, dove inizia una nuova stagione MotoGP in Portogallo. Useremo ciò che abbiamo imparato a Doha e lavoreremo per migliorare in futuro“. HRC ha lasciato il Qatar con il 13esimo posto di Pol Espargarò e il 14esimo di Stefan Bradl. Con un deciso peggioramento di quanto ottenuto una settimana prima, sempre a Losail, quando Espargarò aveva chiuso al settimo posto e Bradl all’11esimo.