La classifica dice che tra le due squadre ci sono 21 punti di differenza, ma l’Entella (1 pareggio e 4 sconfitte nelle ultime cinque giornate di Serie B) è probabilmente la squadra che ha raccolto di meno in termini di punti rispetto al gioco offerto. 

Allo stadio di Via del Mare, la squadra allenata da Vincenzo Vivarini avrà probabilmente una delle ultime possibilità per continuare a sperare nella salvezza. Il distacco dal Cosenza dopo 26 giornate di campionato è già abissale (-8 punti) e con la vittoria che manca dallo scorso 22 gennaio contro il Pisa (2-1) le chance di mantenersi agganciati al treno salvezza sono ridotte al lumicino.

Di fronte però, il Lecce di Eugenio Corini coltiva il sogno della promozione in Serie A e non ha intenzione di commettere ulteriori passi falsi. 2 vittorie e 2 pareggi per i salentini nelle ultime 4 giornate di Serie B. Un andamento che ha permesso di superare il Chievo Verona e accorciare su Cittadella e Salernitana, mantenendo i salentini in piena bagarre per i play-off. 

Quello contro l’Entella sarà il preludio di un ciclo terribile, che metterà la squadra di Corini di fronte a Reggiana, Chievo, Venezia e Frosinone. Per la sfida di stasera, Corini ritrova  Marco Mancosu, che agirà alle spalle della coppia Coda-Rodriguez in avanti. La linea difensiva sarà formata da Maggio e Gallo sulle corsie esterne, Meccariello e Lucioni al centro. In mediana Henderson, Hjulmand e Bjorkengreen.