Entra nel vivo l’edizione 2021 del Giro del Delfinato. Oggi la sesta tappa della manifestazione ciclistica che attraversa il sud-est della Francia: questa volta i corridori dovranno affrontare i 162 chilometri con partenza da Loriol-sur-Drôme e arrivo Le Sappey-en-Chartreuse. Orario di inizio alle 11:30, la tappa sarà nel segno di un inizio prevalentemente pianeggiante, con una serie di Gran Premi della Montagna dal chilometro 120 e – a concludere – un interessante arrivo in salita, il primo della manifestazione.

Per le prime emozioni di giornata bisogna aspettare le 14:30 con la salita al Col de la Placette, seconda categoria con pendenze medie di 6,4%. Dopo il secondo gpm Col De Porte, lungo sette chilometri e mezzo, ecco gli ultimi sette chilometri con i Gpm di terza categoria a la Cote de la Frette e Le Sappey-en-Chartreuse. Quattro salite tutt’altro che impossibili per gli scalatori ma che potrebbero regalare delle sorprese in ottica classifica, proprio perché in grado di mettere in difficoltà i velocisti e – allo stesso tempo – di esaltare atleti duttili ancora in lizza per la maglia di leader.

Nella tappa di oggi, occhio al primatista Lukas Postlberger della Bora-Hansgrohe, che può fare leva su un vantaggio di appena un secondo su Lutsenko e di nove secondi sullo spagnolo Izagirre, entrambi in forza alla Astana-Premier Tech. Da non sottovalutare, poi, il terzo nella classifica generale Kasper Asgreen e ovviamente il fuoriclasse Alejandro Valverde della Movistar. Da non sottovalutare anche il leader punti Sonny Colbrelli e il più forte tra i giovani Van Wilder. Difficilmente sarà una giornata da protagonisti per i big al Delfinato per preparare il Tour de France come Froome, Aru, Quintana, Georghegan Hart e Thomas.