Match decisivo per l’edizione 2021 del Sei Nazioni. Galles e Francia, rispettivamente prima e seconda classificata del torneo, si sfidano alle 21:00 di questa sera allo Stade De France di Parigi. C’è tanto in gioco: da un lato il Galles potrebbe raggiungere il 40esimo titolo della sua storia, staccando così i cugini inglesi in vetta all’albo d’oro; dall’altro lato, la Francia conquisterebbe la manifestazione per la 26esima volta.

Una gara decisiva, dicevamo, proprio perché potrebbe decretare il vincitore della celebre manifestazione rugbistica. Attenzione, però, alle combinazioni: classifica alla mano, e considerando la gara ancora da recuperare tra Scozia e la stessa Francia, il Galles si aggiudicherà il titolo in caso di vittoria o di pareggio, ma anche…di sconfitta. In questa ultima ipotesi, infatti, i britannici metteranno le mani sul trofeo se – a seguito dell’eventuale sconfitta – metteranno in cascina uno, due o tre punti in meno in classifica rispetto ai francesi. Nel caso di +4 dei transalpini o ancora di più, risulterà fondamentale il già citato recupero con la Scozia.

Tanti calcoli, ma prima di tutto bisogna far parlare il campo. In ottica probabili formazioni, la Francia schiererà Jalibert e Dupont in mediana (ancora panchina per Romain Ntamack) e Penaud all’ala. Da segnalare poi Haouas, Baille e Marchandin a comporre la prima linea, mentre in terza spazio a Cretin, Ollivon e Aldritt. Formazione già fatta anche per il Galles, che confermerà i 15 uomini che hanno battuto l’Italia una settimana fa, fatta esclusione per il rientrante Adam Beard che sostituirà Hill. Spazio così a Davies e North sulla mediana e ad una terza linea fenomenale nel segno di Tipuric, Faletau e Navidi.