Ancora una prova negativa per Pecco Bagnaia. Il pilota torinese della Ducati ha chiuso al settimo posto il gp di Catalogna, settimo appuntamento del motomondiale 2021. Un passo in avanti rispetto al gp di Mugello, dove non concluse la gara, ma comunque ancora lontanissimo dagli standard di inizio stagione, che gli avevano permesso di conquistare la testa del mondiale piloti. Adesso Bagnaia è quarto in classifica piloti con 88 punti ed un distacco di 30 punti da Fabio Quartararo, che sta dominando il motomondiale. 

“Purtroppo la mia gara di oggi è stata condizionata dalla scelta della gomma: abbiamo voluto provare la media, che purtroppo non si è rivelata la soluzione migliore. Ho provato a gestirne il degrado fino alla fine, ma non mi sono mai sentito completamente a mio agio. È stato un weekend difficile e chiudiamo al settimo posto” ha spiegato Bagnaia nel post-gara, visibilmente deluso per la prestazione in sella alla sua Ducati. 

La moto gp riaccenderà i motori nel week end che va dal 18 al 20 giugno per il gran premio di Germania, che si svolgerà sulla pista del Sachsenring, storico circuito di 3,7 chilometri e 13 curve (10 a sinistra, 3 a destra), con un rettilineo di 700 metri. Venerdì 18 prime due sessioni di prove libere, con orario d’inizio fissato alle 9.55 e alle 14:10. Sabato 19 terza sessione di libere alle 9:55, poi le qualifiche, con inizio fissato alle 13:30. Domenica 20 infine la gara, che prenderà il via alle 14:00. 

“Ora – ha aggiunto in chiusura Bagnaia – dobbiamo restare concentrati per tornare a lottare per le prime posizioni già a partire dalla prossima gara. Domani torneremo subito al lavoro durante la giornata di test che avremo qui al Montmeló”.