Si è gareggiato regolarmente in Nuova Zelanda nonostante le previsioni meteo portassero bonaccia. Nella notte sono infatti andate in scena la terza e quarta regata dell’America’s Cup e anche questa volta Luna Rossa e Team New Zealand si sono divise la posta in palio. La prima regata è andata agli italiani, mentre i padroni di casa si sono rifatti nella seconda approfittando di un errore del team azzurro. Stanotte altre due regate, vento permettendo, con la sensazione sempre più forte che Luna Rossa possa davvero cullare sogni di gloria. Ad ogni modo con il successo odierno, la barca italiana ha registrato un piccolo ma importante record per i nostri colori: mai un’imbarcazione italiana aveva vinto due regate nell’atto conclusivo dell’America’s Cup. Il primato spettava al Moro di Venezia, che si fermò a 1.

La prima regata della notte, inizialmente rinviata per assenza di vento, ha visto Luna Rossa partire meglio grazie a una manovra sbagliata dei Kiwi. Da lì la squadra italiana ha allungato, controllando i neozelandesi e replicando di fatto le loro manovre, così da avere un vantaggio anche di 38”. Solo nell’ultimo lato Team New Zealand è riuscita a riavvicinarsi, ma oramai era troppo tardi e la vittoria non è potuta sfuggire agli italiani.

La storia si è invece capovolta nella seconda regata con l’imbarcazione di casa capace di partire meglio e di marcare poi a vista Luna Rossa. Il momento cruciale è stato però quando la barca italiana si è ritrovata con entrambi i foil in mare. Da lì Team New Zealand ha preso il largo fino a sfiorare un vantaggio di 1’.